Tre concetti chiave per un investitore consapevole

venerdì 16 giugno 2017 – www.familybanker.it

Rischio di tasso, duration e vita residua di un investimento sono tre concetti importanti – a maggior ragione ora che ci avviciniamo a passo spedito a una fase di generale rialzo dei tassi di interesse – ma spesso poco noti all’investitore inesperto. Ecco qualche dritta utile per spiegare ai clienti, nel modo più semplice possibile, di cosa si tratta, in modo da renderli più consapevoli nel compiere scelte di investimento…

Continua a leggere

 

Legge 15 del 17/02/17: quale educazione finanziaria?

martedì 21 febbraio 2017 – www.linkedin.com

Dopo diversi anni nei quali sono state presentati diversi disegni di legge sull’educazione finanziaria, ma senza alcun esito, finalmente con l’art. 24-bis della Legge 15 del 17/2/17  viene riconosciuta l’importanza dell’educazione finanziaria quale strumento di tutela del consumatore ed affermata la necessità di sviluppare interventi efficaci, efficienti e sistematici da parte di soggetti pubblici e privati…

Continua a leggere

Leggi e Miraggi: pianificazione patrimoniale, il caso di Massimo Doria

sabato 29 ottobre 2016 – www.citywire.it

Per la nostra serie “Leggi e miraggi”, nella quale pubblichiamo contributi di esperti legali, fiscali e degli studi di consulenza previdenziale su temi legati alle novità e alle evoluzioni normative che impattano l’industria del risparmio e della consulenza, presentiamo il Caso del mese, dedicato alla pianificazione patrimoniale e, in particolare, alla Legge “ sul dopo di noi”.

Di Massimo Doria, presidente di Kleros Srl….

Continua a leggere

Private Academy – C’è banca e banca

lunedi 20 giugno 2016 – Advisory Private

Come qualsiasi altra tipologia di impresa, anche le banche devono possedere un ammontare di capitale adeguato ad affrontare i potenziali rischi derivanti dallo svolgimento della propria attività. Come noto, infatti, il capitale serve per coprire eventuali perdite che dovessero verificarsi nel corso del tempo; e se le perdite sono ingenti si deve ricorrere ad un aumento di capitale o alla liquidazione della società. Per le banche, in particolare, vi sono regole molto specifiche in tema di adeguatezza del capitale, che sono state via via rese più stringenti dalle revisioni apportate agli originali Accordi di Basilea introdotti nel 1988…

Continua a leggere